I commenti su secondorizzonte

  1. Una parola dopo l’altra* parole parole parole in lunghe file ordinate con punti e virgole al posto giusto puntini puntini…

  2. chi puo misurare il valore di un affetto? gli umani, gli animali la natura tutto questo è il nostro mondo…

  3. Grazie Delfina, sono la figlia di Emiliya. Ogni volta quando leggo le tue parole piango,piango dalla nostalgia per la mamma,…

  4. Sei tenero e dolce. Peccato che sono sposato. Ti voglio bene Andreino.

  5. Ritorno a leggere questi racconti, che trovo forti e intensi. Continuano ad affascinarmi e turbarmi.

  6. grazie di queste parole Vorrei dire che sempre più è vero che la guerra inizia prima dell’uso delle armi inizia…

  7. Bellissimi componimenti. Molto significativi. Mi piacerebbe comunicare con l’autrice. Grazie per avermi regalato cinque minuti di serenità.

  8. Molti concetti, sensazioni, interne ed esterne, sguardi rivolti alle persone, alle cose e a se stessi. Troppi per una lettura…

  9. Cara Delfina, a proposito della pazienza creativa, io trovo che sia una pratica che racchiude un grande insegnamento, quello del…

  10. Immagine e riflessione illuminanti e generative di pensieri … fra questi uno: nella pazienza creativa è implicita l’attesa…l’attesa come tempo…

  11. Bellissimo racconto.

  12. Per Carlo Simoni La lettura della tua “Collezione di storie” rivela una strana mimesi: pare di scorrere un’antologia preparata da…

  13. racconto molto intenso. Parole efficaci che sembrano descrivere un’esperienza vissuta in prima persona. Forse sognata?

  14. ho visto qualche mese fa mio padre 94enne con una forte crisi respiratoria ed è un esperienza terribile vedere la…

  15. Molto bello questo racconto. Anch, io mi affido alla mia madre interiore quando mi avverte di ciò di cui devo…

  16. È un mondo diverso dal mio…. Sì percepisce un autentica storia d’amore vissuta nei particolari e nei significati di una…

  17. Correre vuol dire tagliare l’aria davanti a te che arrotonda e leviga i pensieri. Occorre correre con un registratore per…

  18. Non sapevo di questa storia di nostro nonno.. Ma in realtà non sapevo niente, di lui, della sua vita, nemmeno…

  19. Non sono un gran lettore di narrativa, ma, come accade (non credo solo a me) coi bei libri, caro il…

  20. Molto molto belle. Ci trovo me stessa, il mondo intorno e il tempo che passa. Grazie per averle pubblicate.

  21. Sto leggendo il tuo libro, e ti sono grata per il tanto lavoro di studio, di ricerca, di scrittura che…

  22. Due parole su “Sentieri di città”. So bene che non hai bisogno di conoscere giudizi da un signor nessuno: importanti…

  23. Un diario apocrifo di Paolina Leopardi poteva venire solo da uno storico rigoroso e da uno scrittore che allo scavo…

  24. Mi è piaciuto molto, ti ci riconosco! Notevole anche la costruzione della struttura del racconto.

  25. Ti dico solo che mi commuove, il resto sono solo complimenti per la scrittura…

  26. grazie, mauro, sono colpita dalla fulminante precisione dei tuoi versi che colgono l’essenziale di questo viaggio davvero incerto … e…

  27. incerto il viaggio come il sasso irregolare nella mia fionda che al bersaglio a volte s’addrizza.

  28. In qualche modo avevo intuito il tuo intento. Alla fine scegli di far precipitare la narrazione (e il lettore): di…

  29. Quanto dici mi fa render meglio conto delle mie intenzioni. Succede quando si ha a che fare con un lettore…

  30. Sono incantato, come già per L’incompleto conoscersi, dalla tua capacità di dare vita al contesto in cui la vicenda è…

  31. Hai detto bene: l’immagine prodotta era la tua è non quella che lui aveva di se’. Da un bravo fotografo…

  32. Il commento di un lettore eccellente: Giancarlo Consonni, poeta: Sentieri in città rivela un poeta che scrive in prosa. Tu…

  33. I peli non diventano davvero più forti con la rasatura e comunque non certo fino a questo punto. Ma la…

  34. Grazie, anch’io la penso come te. Brescia c’è ma potrebbe essere molte altre città, e dunque non è – come…

  35. Ho finito di leggere Sentieri in città, e l’impressione che ho avuto il giorno della presentazione in libreria è stata…

  36. I sentieri di Alfredo Si spalanca davanti all’Alfredo un tempo vuoto. Non ci sono più le impalcature che reggono le…

  37. Ho appena finito di leggere L’esperienza. Un belissimo racconto. La tua narrazione è affascinante come un tessuto dipinto in cui…

  38. Gianbattista, grazie del tuo commento, direi che hai colto lo spirito perfettamente. La liberazione è arrivata solo dopo un’elaborazione di…

  39. Del libro di Marco Frusca mi è rimasto in mente il racconto La muraglia. Un racconto molto bello, strano, una…

  40. La sua scrittura efficace, minimalista (cioè senza fronzoli e barocchismi superflui), espressiva, il suo registro stilistico che privilegia la brevità,…

  41. Margherita e Massimo su Villaghe

    Certe volte una capanna di rami ed ossa è meglio di una casa di pietra …. Anche i Vichinghi che…

  42. Ho preso tra le mani questo libro attratta da subito dal titolo, ho cominciato a sfogliarlo, poi a leggerlo. “Senza…

  43. “Il vero luogo dell’esperienza non può essere né nella parola né nella lingua, ma nello spazio fra essi. Per questo…

  44. Scrivere è sicuramente esporsi, ma anche la lettura non è un’operazione passiva e gratuita, ha le sue implicazioni. Aprendo un…

  45. Ho letto il tuo bellissimo e interessante libro. Grazie per averlo scritto. Qualche settimana fa ho seguito una conferenza di…

  46. Ho appena terminato la lettura del libro. E già mi manca. Da un po’ di tempo ho adottato anche questo…

  47. La strada perduta della Letteratura Finalmente un libro di grande spessore… non è facile trovarne, oggi. “L’incompleto conoscersi” di Carlo…

  48. Me lo sono chiesto anch’io. Perché non basta trovarle persone come Andro, o come il Giacomo di “Costruire la vita”:…